Guida dei 4 Borghi Finalborgo Verezzi Noli Varigotti

Pubblicato il 28/07/2016

È uscita il 21 luglio la tanto attesa guida turistica dello scrittore Marco Tomassini, chiamato Thomas, sui 4 borghi di Noli, Varigotti, Finalborgo e Borgio Verezzi, della provincia di Savona. La “Guida dei 4 borghi” è nata con lo scopo di promuovere la storia, la cultura, l’arte, le bellezze naturalistiche e di accompagnare il lettore passo dopo passo alla scoperta di questo angolo incredibilmente ricco del ponente ligure.

Attualmente la “Guida dei 4 borghi” si può trovare nella libreria Mondadori Bookstore “Come un romanzo” di Finalborgo situata in piazza San Biagio, nei due punti vendita della libreria Centofiori di Finale Ligure Marina, in via Ghiglieri e in via Garibaldi, nell’edicola di Finalborgo, in piazza Garibaldi, nella cartolibreria Arecco di Finalpia, all’Hotel Florenz, all’Eurocamping Calvisio e sul sito di Geko Edizioni, l’editore.

Il libro, scritto in italiano, è stato tradotto da professionisti in lingua francese, inglese e tedesca ed è stato realizzato in collaborazione con Valerio Peluffo, guida turistica di Varigotti. La “Guida dei 4 borghi” racconta le quattro aree (quindi Noli, Varigotti, Finalborgo e Borgio Verezzi) dal punto di vista turistico e storico, suggerendo brevi e curiose escursioni adatte anche alle famiglie e parlando dei più importanti eventi e delle manifestazioni locali.

Non mancano bellissime fotografie di scorci magici e indimenticabili. “Io e Valerio abbiamo passato insieme diverse giornate, lui mi indicava cosa fotografare e io mi davo da fare per cercare di realizzare le inquadrature migliori” ci spiega Thomas. “Frequentare il territorio compreso tra Noli e Borgio Verezzi, per un soggiorno o solo per una visita, è come stare in un museo a cielo aperto, dove tutto procura meraviglia. Oltre a monumenti di tutte le epoche, ci sono chiese e castelli, splendidi borghi, antiche strade del sale, montagne da scalare o sentieri per camminare, altopiani, una natura ricca e rigogliosa, una fauna rara ed endemica, centinaia di grotte e caverne, oltre alla possibilità di balneazione, di praticare sport acquatici, di fare mountain bike o parapendio e molto altro. Queste zone sono anche luogo di cultura (mostre, concerti, eventi) insomma, luoghi dove lo stupore e le emozioni sono continue” scrive Giuseppe Testa, Presidente “Amici della Biblioteca” di Finale Ligure.

Categorie blog